28 Set 2015

Coppa Cobram: le buone notizie fanno anche ridere

Scritto da: Marco Fossi

La Coppa Cobram, la famosa gara ciclistica a cui partecipa Fantozzi, è una pietra miliare della cultura nazionalpopolare. L'associazione Pedali Lei la fa rivivere, testimoniando come le buone notizie spesso sono quelle più spiritose e fantasiose.

Alcune buone notizie hanno un imprintig assolutamente culturale. E in Italia, quale cultura è più radicata del mitico, inimitabile e intramontabile Fantozzi? In un paese di 60 milioni di Fantozzi, la gara in bici più bella dell’anno è senz’altro la Coppa Cobram. Proprio quella del famoso superdirettore galattico, il perfido Cobram, rifatta quest’anno per la seconda volta.

 

cobram1

 

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Cosa ci piace della Coppa Cobram? Un mucchio di cose. La prima è che è una gara non competitiva: si gareggia per divertirsi, non per vincere. La seconda è che, come tutte le goliardate autentiche, è una cosa molto seria: hanno costituito una associazione “Pedali lei!” il cui statuto recita: “ Le finalità che si propone sono in particolare: a) promozione della cultura della bicicletta intesa come mezzo di locomozione ma anche come oggetto artistico; b) promozione del territorio conosciuto attraverso l’utilizzo appunto della bicicletta; c) promozione della cultura ecologica nel senso del recupero delle biciclette usate.” Non è meraviglioso?

 

cobram3

 

Ma la cosa che ci piace di più è che tutti i partecipanti si vestono come nel film di Fantozzi: un vero e proprio esercito di artisti della biciletta! Godetevi quindi le foto dell’edizione 2015…. E partecipate alla prossima, senza timore di essere originali!

 

cobram2

cobram4

cobram5

 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Home Farm, la casa di riposo diventa una fattoria urbana

Da senzatetto a contadini biologici: l'esempio di Miami

La povertà nel mondo è diminuita

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

énostra: l’impresa di comunità dalla parte dell’ambiente

|

Alleniamoci ad ascoltare gli altri per creare un mondo migliore

|

Il benessere? Secondo Lara Lucaccioni e Matteo Ficara è questione di energia

|

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo