24 Mar 2016

Food Economy: il cibo dalla tradizione al web 2.0

Scritto da: Daniela Bartolini

Venerdì 8 aprile alle ore 20,30 presso il Museo dell'Arte della Lana, un incontro-confronto tra visioni globali ed esperienze territoriali per comprendere cosa si muove intorno a noi rispetto al cibo.

La cultura del cibo, i mercatini a chilometro zero, il boom del biologico. Nell’Italia della crisi crescono le vendite dei prodotti tipici e di qualità: da Eataly ai gruppi di acquisto solidale, alle straordinarie opportunità che offre la rete per rendere globale ciò che nasce locale.

Dopo l’incontro dedicato al Turismo 2.0, Centro Creativo Casentino e Prospettiva Casentino di nuovo insieme per un talk show coordinato e ideato dal giornalista Gianluca Baccani.

“Quali sono le ragioni per cui oggi il cibo è fotografato, idolatrato, esibito, narrato? E perché, se in Italia non ne aumenta il consumo, la sua presenza in tv, sui giornali, sul web è invece così ingombrante?”
Antonio Belloni, giornalista collaboratore de Il Foglio, Milano Finanza e Linkiesta.it, dove scrive di Made in Italy, export, comunicazione e investimenti esteri, è autore del libro “Food Economy-L’Italia e le strade infinite del cibo tra società e consumi”. Un libro-inchiesta in cui ci si chiede e si cerca di comprendere le molteplici motivazioni “dell’onnipresenza del cibo nella società moderna”, di indagare questa nuova Società del Cibo, dove il cibo è tendenza e linguaggio, ma anche motore di un flusso globale di scambi che genera ricchezza. La Food Economy, raccontata in questo libro, è una guerra che si fa sempre più serrata, a colpi di brand, certificazioni e marchi d’origine e tra consumatori di “paesi evoluti” ed emergenti?

Francesca Rocchi interverrà come vice presidente di Slow Food Italia, l’ associazione internazionale impegnata nella difesa del cibo buono, pulito e giusto, nel ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Tra gli ospiti locali Simone Fracassi, noto titolare della macelleria Fracassi ed esperto di cibo, ed Alberto Ricci di Apicoltura Casentinese Srl e Collina Toscana Spa.
Un confronto tra visioni globali ed esperienze territoriali per comprendere cosa si muove intorno a noi, aperto agli interventi e alle domande del pubblico.
Ci sarà anche Casentino che Cambia per raccontare le esperienze virtuose del territorio nazionale e presentare chi in Casentino scommette sul cibo in ottica di cambiamento.

La serata sarà disponibile in diretta streaming su intoscana.it e arezzo.intoscana.it

Vuoi cambiare la situazione di salute e alimentazione in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Una vacanza detox al Centro Ecologico Autosufficienza per equilibrare il proprio essere
Una vacanza detox al Centro Ecologico Autosufficienza per equilibrare il proprio essere

Vaccini e farmaci: ecco la proposta di medici e ricercatori per fermare l’oligopolio delle case farmaceutiche
Vaccini e farmaci: ecco la proposta di medici e ricercatori per fermare l’oligopolio delle case farmaceutiche

Vaccini Covid, tutto quello che c’è da sapere
Vaccini Covid, tutto quello che c’è da sapere

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi