Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
4 Apr 2017

Respiro ancora… a due passi dall’azienda Agrituristica “Il Runch”

Scritto da: Roberto Vietti

Dal blog "Dai Territori" riprendiamo l'articolo dedicato alla Val di Viù e all'azienda agrituristica "Il Runch".

Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti. Ma non è facile starci tranquillo.
(Cesare Pavese)


TORNETTI DI VIU’ (TO)
– E’ ora di pranzo. Siamo in pieno autunno e ci godiamo le ultime castagne della stagione con un po’ di miele, prima che la neve arrivi a ricordarci dell’inverno che sarà.

Con mio padre e mio fratello abbiamo lavorato nel pomeriggio per ricostruire la casa incendiata qualche tempo fa. Tutti e tre eravamo sicuri che l’avremmo ricostruita nel momento stesso in cui era divenuta in pochi secondi un ammasso indefinito di cenere.

All’imbrunire mi dirigo verso i Tornetti, frazione che dista soli quattro chilometri da Polpresa. Come si sa, tra due piccole frazioni in un comune così piccolo, è solito esserci rivalità tra gli abitanti dei vari borghi. Così è stato, sopratutto per gioco, tra i ragazzi delle rispettive borgate.

Giungo, dopo una rinfrescante passeggiata tra gli stretti vicoli del paesino, da Luca Majrano dell’Azienda Agrituristica Il Runch. Davanti ad un caldo caffè, abbiamo modo di fare una bella chiacchierata. Nel mentre il Sole è ormai calato, lasciando spazio all’oscurità della sera.

DAL BLOG “DAI TERRITORI”, LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Il Papa e le coppie omosessuali – Io Non Mi Rassegno #237

|

SPIGA: il forno sociale per la rigenerazione artigiana della periferia

|

I Deplasticati: il gruppo sanremese che libera la città e le spiagge dai rifiuti

|

Il Parlamento europeo condanna i tirocini gratuiti. Una risoluzione storica per gli stagisti

|

La Specie Felice: pensare e praticare la felicità per costruire un futuro di benessere condiviso

|

Orizzontale: gli architetti che rigenerano lo spazio pubblico e creano comunità – Io faccio così #304

|

Vaia, la startup che pianta nuovi alberi nei boschi delle Dolomiti distrutti dalla tempesta

|

Imparare per il futuro: il nostro racconto del viaggio Erasmus verso la sostenibilità