25 Mag 2017

Pronti, attenti, via! Viaggiamo in un mo(N)do diverso

Dopo il successo della campagna educazione, in vista dell'estate siamo pronti a lanciare una nuova iniziativa! Questa volta ci concentriamo sul turismo consapevole e proponiamo una serie di alternative al turismo di massa, impattante sul pianeta e sulle culture e tradizioni locali. Siete pronti a viaggiare in un mo(N)do diverso?

Dopo il successo della campagna sull’educazione eccoci pronti a partire con una nuova missione. In vista dell’estate vogliamo provare a cambiare il nostro modo di viaggiare!

[av_button_big label=’PARTECIPA ALLA CAMPAGNA, CLICCA QUI!’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/viaggia-mondo-diverso/?utm_source=website&utm_medium=articolo&utm_campaign=CampagneMensili&utm_content=link_articolo_lancio_viaggiare’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

Il turismo di massa sposta ogni anno 1,18 miliardi di persone e 2300 miliardi di dollari, contribuendo direttamente al 3% del Pil mondiale (e indirettamente al 10,8). Ma solo una piccola parte di questa ricchezza resta sui territori. La maggior parte finisce nelle mani delle grandi multinazionali, su cui dominano le cosiddette sei regine.

 train-kandy-to-ella-kandy-sri-lanka-1024x683

Il turismo è inoltre la quarta causa di inquinamento ambientale e di produzione di CO2, dopo alimentazione, abitare e mobilità. I principali responsabili dell’impatto del turismo sull’ambiente sono i trasporti (in particolare l’aereo e l’auto) che determinano il 75% delle emissioni, e le strutture ricettive, responsabili del 21% delle emissioni di CO2 legate all’intero sistema turistico

 

Ma tutto questo sta cambiando. Oggi si può viaggiare in maniera consapevole, rispettosa dell’ambiente e delle culture e tradizioni locali. I viaggi a piedi o in bicicletta, i viaggi dietro l’angolo, la condivisione di strutture e mezzi sono forme di turismo che sempre più persone scelgono per le proprie vacanze.

 

Così, in vista dell’estate, abbiamo deciso di lanciare la campagna “Viaggia in un Mo(N)do diverso”, in cui invita le persone ad organizzare una vacanza consapevole.  

 

Chi aderisce alla campagna potrà usufruire dei consigli di un team di giornalisti specializzati oppure affidarsi a tour operator che organizzano viaggi responsabili, contribuendo così a sostenere anche il progetto Italia che Cambia.

 

Fra i consigli si leggono proposte pratiche come “Fai più attenzione a come ti sposti quando viaggi, ad esempio scegliendo di prendere meno aerei o provando a viaggiare a piedi o in bicicletta.” o spunti più suggestivi come “Riscopri l’emozione del viaggio, della scoperta, dell’affrontare l’inaspettato, anche dietro l’angolo.”

[av_button_big label=’PARTECIPA ALLA CAMPAGNA, CLICCA QUI!’ description_pos=’below’ link=’manually,https://www.italiachecambia.org/viaggia-mondo-diverso/?utm_source=website&utm_medium=articolo&utm_campaign=CampagneMensili&utm_content=link_articolo_lancio_viaggiare’ link_target=’_blank’ icon_select=’no’ icon=’ue800′ font=’entypo-fontello’ custom_font=’#ffffff’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ color_hover=’theme-color-subtle’ custom_bg_hover=’#444444′][/av_button_big]

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione

Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”
Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”

Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna
Il Grande Sentiero Walser: così la cultura alpina rinasce tra antichi villaggi e genti di montagna

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Black o green friday? Decidiamo noi – #625

|

Sopravvivere alla crisi della democrazia (e creare alternative) – A tu per tu + #1

|

Ricominciare con i piedi per terra: la storia di due amiche e della loro Zollamania

|

I molti volti del concetto di “guerra” sui corpi delle donne

|

Guatemala: l’emancipazione femminile per vincere il neo-colonialismo

|

Gli studenti portano in scena la “loro” Roma per imparare a diventarne cittadini consapevoli

|

La scelta di Guglielmino: bioedilizia ed economia circolare per un abitare a misura di persone e ambiente – Io Faccio Così #347

|

Family Support: la comunità si attiva per sostenere e prendersi cura dei neo-genitori