12 Giu 2017

Ecopillole di Luca Lombroso #2 – 400 ppm: record di CO2 in atmosfera

Scritto da: Redazione

La concentrazione di CO2 nell’atmosfera ha definitivamente superato quella che si riteneva la soglia critica delle 400 ppm. Ce ne parla Luca Lombroso in questa seconda ecopillola.

Ecco la seconda ecopillola di Luca Lombroso su “cause e cure per il pianeta malato”. In questo video il noto meteorologo e divulgatore ambientale ci parla di 400 PPM (parti per milione).

 

 

Cosa vuol dire? È una soglia psicologica, addirittura adesso 410 ppm, è il valore che ha raggiunto la co2 in atmosfera (è un gas presente in piccola ma giusta dose) in questi giorni, toccando un valore che mai aveva visto il nostro pianeta negli ultimi 2 milioni e mezzo di anni. Pensate che l’ultima volta che c’erano così tanti gas serra in atmosfera, in questi bellissimi posti, c’era il mare (40-50 metri di mare) e sul pianeta terra non c’era l’homo sapiens ma australopithecus.

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Puoi fare la differenza!

Immaginiamo il nostro giornale come una cassetta degli attrezzi per diventare un vero protagonista del cambiamento. Dentro ci trovi la mappa con i migliaia di progetti virtuosi, gli articoli, le video storie, i nuovi format video e tante progetti che stiamo costruendo insieme alla nostra comunità. 

Per continuare a farlo abbiamo bisogno di te.

 

L’Unione Europea ha un obiettivo limitare l’aumento della concentrazione di co2 in atmosfera evitando che si superi la soglia di 450 PPM, un valore che ci consentirebbe di adattarci a un nuovo clima comunque di cambiamento. La scienza ci mette in guardia da tempo che sarebbe ancora meglio rientrare nelle 350 ppm un valore più prudenziale a cui dobbiamo mirare per il futuro. In prospettiva dobbiamo non solo a ridurre drasticamente le emissioni di CO2 ma azzerarle assieme a quelle degli altri gas serra.

 

Tratto da Ecovillaggio Montale

Vuoi cambiare la situazione
del clima in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
In mostra a Venezia il grande cinema “rovinato” dal cambiamento climatico

Le banche etiche si impegnano contro i cambiamenti climatici

Venice Climate Camp: al via a Venezia il campeggio per la giustizia climatica

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Condannati ad estinguerci (ma è davvero così?) – #424

|

Al via le proteste di Extinction Rebellion Italia per chiedere giustizia climatica

|

A testa alta: “Vaccini e green-pass qual è la verità?” Un appello al mondo della scuola

|

#59 – Sant’Anna di Valdieri: il borgo recuperato dalle donne che credono nella montagna

|

Viviamo il capodanno 2022 in stile comunitario, progettando un ecovillaggio?

|

Alberi autoctoni da ripiantare dopo le feste per un Natale sostenibile

|

La terra dei Piripkura incontattati invasa e distrutta per la produzione di carne

|

L’abete rosso sacrificato per il Natale del Vaticano sta morendo ma “parla” ancora