24 Ott 2018

Nel nome di Tommaso, un premio per i giovani filmmaker

Scritto da: Redazione

Dopo la prima edizione del premio Effetto Farfalla dedicato a Tommaso Corazza, l'associazione Il Mondo di Tommaso e il Lago Film Fest lanciano il bando della seconda edizione.

L’associazione Il mondo di Tommaso in collaborazione con Lago Film Fest, realtà culturale da sempre operante nel territorio, dopo il successo della prima edizione è entusiasta di lanciare la seconda edizione del premio Effetto Farfalla.

 

La prima presentazione pubblica è avvenuta sabato 6 ottobre 2018 – grazie all’invito del direttore artistico Roberto Da Re Giustiniani – a Susegana presso la manifestazione “Libri in cantina” che si è tenuta all’interno del Castello di San Salvatore immerso nel tipico paesaggio veneto.

effetto farfalla 1Un concorso rivolto a giovani filmmaker italiani e non, di età inferiore ai 25 anni, chiamati a creare dei video – racconti, documentari, animazioni, fino ai lavori di videoarte – che raccontino storie “effetti farfalla”: un’espressione che ha origine nella fantascienza (in Rumore di Tuono di Ray Bradbury, il protagonista calpesta una farfalla preistorica durante un safari nel passato; tornato nel presente, lo trova totalmente mutato) e che oggi indica, più generalmente, un piccolo gesto dalle imprevedibili conseguenze collettive.

 

Effetto Farfalla è aperto agli studenti di scuole medie, superiori e università, che potranno partecipare individualmente o in gruppo, privatamente o eleggendo a referenti i propri istituti scolastici. La giuria chiamata a giudicare i lavori sarà composta da professionisti del settore artistico e divulgativo e comunicata a tempi maturi.

 

Nel segno dell’importanza attribuita all’iniziativa e del desiderio di trasformare in realtà concreta i principi che la ispirano, i primi tre classificati si aggiudicheranno il Premio Tommaso Corazza, che ammonterà rispettivamente a 1500 Euro, 800 Euro e 500 Euro. Come l’anno scorso anche in questa edizione verranno attribuite delle menzioni speciali: miglior fotografia, miglior montaggio, miglior adattamento del tema 2019, migliori interpreti e miglior colonna sonora (inedita).

 

Il tema della seconda edizione: il coraggio di ascoltare, di non voltarsi dall’altra parte, di parlare e di cambiare le cose, il coraggio di credere che un mondo migliore sia possibile. Il coraggio di dire i nostri sì e i nostri no, consapevoli che non sono senza svantaggi. E quali sono le chiavi del coraggio? Il discernimento, per innescarlo e sostenerlo, e l’amore, per superarsi e superare l’angustia delle proprie paure, del vittimismo e dell’egoismo, per essere all’altezza della propria migliore umanità. Il coraggio è quando scegliamo di essere noi il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo.

 

Chiusura delle iscrizioni: Mercoledì 15 maggio 2019

 

Articoli simili
We Africans United, il progetto di giovani narratori che vogliono ribaltare l’immaginario sull’Africa
We Africans United, il progetto di giovani narratori che vogliono ribaltare l’immaginario sull’Africa

Un caffè con Italia Che Cambia – Scopri i nuovi servizi in esclusiva
Un caffè con Italia Che Cambia – Scopri i nuovi servizi in esclusiva

Libertà di stampa e industria petrolifera: come fare giornalismo ambientale al tempo della transizione ecologica?
Libertà di stampa e industria petrolifera: come fare giornalismo ambientale al tempo della transizione ecologica?

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Decreto risparmi, tetto al prezzo del gas e taglio al greggio – #595

|

We Make Market, una piattaforma per supportare i piccoli artigiani e i loro saperi

|

Patataplà, la compagnia teatrale immaginaria dell’artista contadina che è andata a vivere in un borgo

|

Ecco le matite giganti che colorano la val Borbera realizzate da un girovago sognatore

|

Dalle separazioni agli stereotipi di genere, ecco il racconto di chi cerca di costruire una nuova genitorialità

|

La realtà è più avanti: emozioni dal palco che porta in scena l’Italia che cambia

|

Fiori Florensi, il progetto di educazione in natura che valorizza talenti ed emozioni

|

La storia come strumento per ricostruire le comunità dilaniate dal terremoto