23 Nov 2018

B Corp Italia: le 100 aziende che fanno business per rigenerare società e ambiente

Scritto da: Redazione

Si incontrano il 28 novembre a Bologna le 100 B Corp italiane, ovvero quelle aziende for profit che perseguono anche un altro obiettivo: avere un impatto positivo sulle persone, l’ambiente e le comunità in cui operano. Il summit “Time to B” il pomeriggio sarà aperto al pubblico.

Il 28 Novembre 2018 le 100 B Corp Italiane si riuniranno all’ Opificio Golinelli di Bologna con l’obiettivo di dare ulteriore impulso allo sviluppo del movimento di aziende che usano il Business come Forza Rigenerativa della società e dell’ambiente.

 

Dalle 16.30 l’incontro si aprirà al pubblico per favorire il coinvolgimento di tutti gli imprenditori, manager e altri stakeholder interessati al fenomeno For Benefit, per condividere gli sviluppi italiani e internazionali, favorire sinergie e allargare sempre di più l’impatto positivo. Le B Corp rappresentano la punta più avanzata del movimento globale di aziende sostenibili e rigenerative.

download (1)

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Contribuisci all’informazione libera!

Mentre la gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i meravigliosi cambiamenti in atto del nostro paese, noi abbiamo scelto di farlo con un’informazione diversa, autentica, che sia d’ispirazione per chi vuole veramente attivarsi per cambiare le cose. 

Per farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Attivati anche tu per cambiare l’immaginario!

Oggi il numero di B Corporation italiane registra la più elevata crescita in Europa. Nel 2016 le B Corp hanno portato all’introduzione in Italia delle Società Benefit, forma giuridica già adottata da oltre 300 aziende. Oltre agli imprenditori delle B Corp, durante l’incontro condivideranno le loro prospettive l’economista Stefano Zamagni, il direttore di B Lab Europa Nathan Gilbert, Maria Paola Chiesi, direttore CSR di Chiesi Farmaceutici  e Massimo Mercati, DG di Aboca.

 

Le B Corp sono aziende che soddisfano i più stringenti standard al mondo in termini di impatto positivo e sostenibilità d’impresa. Costituiscono un movimento globale di imprese che ha l’obiettivo di diffondere un paradigma economico più evoluto, dimostrando che le aziende del futuro sono quelle che rigenerano la società e l’ambiente. Oltre 2.500 B Corp e 80.000 aziende in 150 settori e 65 paesi usano il BIA – Benefit Impact Assessment, lo strumento di misura aziendale ideato da B Lab. Le aziende che riescono a raggiungere gli 80 punti dell’assessment rappresentano una soluzione concreta e scalabile che crea valore sia per gli azionisti che per tutti gli stakeholder. In tutto il mondo le B Corp promuovono la forma giuridica di Benefit Corporation/Società Benefit.

 

L’Opificio Golinelli è conosciuto anche come “l’ecosistema aperto” e sorge dalle ceneri di uno spazio industriale di 9.000 mq, vicino al centro di Bologna, oggi completamente dedicato a laboratori, aule didattiche, uffici, spazi per esposizioni e workshop, e un auditorium.
Nativa è un acceleratore dell’evoluzione delle aziende perché diventino sempre più sostenibili e rigeneratrici. Nativa è Country Partner per l’Italia di B Lab, la non profit che in tutto il mondo promuove le B Corp. Nel 2012 è stata la prima B Corp certificata e Benefit Corporation in Europa.

 

Per registrazioni all’incontro aperto al pubblico clicca qui 

 

Per informazioni: media@nativalab.com

 

 

Vuoi cambiare la situazione
dell'economia in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Ha senso il bonus acqua? – Io Non Mi Rassegno #391

|

Nasce il “Muratore di valle” che recupera le borgate alpine

|

Benedetta Altichieri: storia di una relazione tra culture differenti – Amore che Cambia #11

|

La malnutrizione, Sylvie e i suoi piccoli occhi scuri e vuoti

|

Climate Space: arte, cinema e musica per celebrare i 5 elementi naturali

|

L’economista Paolo Collini: serve un Recovery Plan sostenibile e per i giovani

|

Torna il Cammino delle Panchine, per ripartire dopo la pandemia

|

Centro Kratas, un’oasi spirituale ed ecologica tra i monti Sicani