Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
27 Set 2019

Italia che Cambia e Ashoka Italia aderiscono allo sciopero per il clima

Scritto da: Redazione

Italia che Cambia e la comunità italiana di Ashoka Fellow, di cui fa parte Daniel Tarozzi, aderiscono al terzo sciopero globale per il clima indetto dal movimento Fridays for Future e in programma oggi in tantissimi Paesi del mondo, tra cui l’Italia.

Italia che Cambia aderisce al terzo sciopero globale per il clima indetto da Fridays for Future, il movimento internazionale di giovani ambientalisti ispirati da Greta Thunberg che ha appena ricevuto dalle Nazioni Unite l’ambito premio “Champion of the Earth” per l’appassionata domanda di azioni concrete contro i cambiamenti climatici.

 

Dopo il primo sciopero mondiale del 15 marzo e quello successivo di maggio, anche questo venerdì 27 la redazione di Italia che Cambia scenderà nelle principali piazze italiane per partecipare a questa importante giornata che sarà documentata con foto, video e testimonianze che condivideremo sulle nostre pagine Facebook e Instagram e che andranno a comporre il documentario in lavorazione “Ragazzi irresponsabili”.

 

Il Global Strike for Climate chiude la Settimana per il Clima che, a partire dal 20 settembre, è stata caratterizzata da iniziative in tantissimi Paesi del mondo. E proprio durante la Climate Week si tiene in questi giorni a New York il summit sul clima. Per Greta Thunberg, intervenuta all’incontro, gli impegni annunciati dai leader non sono adeguati e rischia di essere già troppo tardi: “Avete rubato i miei sogni e la mia infanzia con le vostre parole vuote – ha detto la sedicenne attivista svedese in un appassionato intervento – La scienza da trent’anni è chiara ma voi distogliete lo sguardo, come osate? Siamo all’inizio di un’estinzione di massa e tutto quello di cui siete capaci di parlare è il denaro e un’eterna crescita economica”.

 

Lo sciopero del 15 marzo a Torino

Lo sciopero del 15 marzo a Torino

Alla mobilitazione mondiale per la crisi climatica e ambientale aderisce anche Ashoka Italia con la propria comunità di Ashoka Fellow, tra cui Daniel Tarozzi.

 

“La comunità italiana di Ashoka tutti i giorni cammina al fianco dei ragazzi e delle ragazze che stanno prendendo parte attiva ai cambiamenti sociali e ambientali”, scrive Ashoka. “Gli Ashoka Fellow italiani, innovatori sociali selezionati come eccellenze nel mondo, provengono da diversi settori di attività e lavorano ogni giorno per implementare soluzioni efficaci che stanno cambiando i sistemi, soluzioni che Ashoka come organizzazione vuole risaltare e diffondere. 

 

Non è più tempo di evitare le responsabilità che come individui e come comunità abbiamo. Non è più nemmeno il tempo di raccontare i problemi. È tempo di agire. Le soluzioni già esistono. Siamo tutti chiamati ad essere changemaker ed intrecciarci in comunità del cambiamento, per cambiare il pianeta”, scrivono gli Ashoka Fellow italiani: Daniel Tarozzi, Italia Che Cambia, Paulo Lima, Viracao&Jangada, Flaviano Bianchini, Source International, Dario Riccobono, Addiopizzo Travel, Francesca Fedeli, Fight The Stroke, Luciana Delle Donne, Made In Carcere, Eleonora Voltolina, Repubblica Degli Stagisti, Massimo Vallati, Calciosociale, Simona Sinesi, Never Give Up  e Federico Garcea, Treedom.

 

 

#IoNonMiRassegno 17/1/2020

|

Gli allenatori di Laureus: “Lo sport educa alla passione”

|

Tamera, l’ecovillaggio in Portogallo che sperimenta una Terra Nova

|

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

|

La Scuola italiana di Arte del Processo e Democrazia Profonda

|

Borgopo’: “Così ho fatto rinascere la libreria che amavo da bambina”

|

La Vita al Centro, la scuola parentale immersa nel verde – Io faccio così #275

|

Womanboss Academy: quattro storie di fioritura

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l'editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.