16 Gen 2020

Assicurazione etica: la proposta di CAES rivolta agli under 35

Scritto da: Daniela Bartolini

Agli under 35 il CAES, il Consorzio Assicurativo Etico e Solidale, ha deciso di dedicare una soluzione specifica di garanzie infortuni, una tutela 24h su 24 adatta a tutti, applicando il principio di mutualità. Ecco le caratteristiche della proposta “Under 35” del Prodotto Più Protetto Infortuni di Assimoco, tra le polizze rivolte alla persona e alle famiglie.

È dedicata agli under 35 la nuova proposta di CAES, il Consorzio Assicurativo Etico e Solidale che vi abbiamo raccontato nella nostra video storia e partner della nostra ultima campagna tematica.

Un modo completamente innovativo ed etico di assicurare, che riporta al centro l’assicurazione come servizio sociale, come strumento di equità sociale e di sostegno di fronte al disagio che CAES porta avanti ribaltando le logiche assicurative usando il business come forza positiva, facendo del profitto uno strumento per creare benessere per le comunità e per il territorio, per tutelare l’ambiente.

caes assicurazione giovani

Questo nuovo servizio nasce per offrire un pacchetto specifico di garanzie Infortuni, una tutela 24h su 24 ai giovani tra i 18 e i 35 anni, una generazione che si sta distinguendo nell’orientare le proprie scelte di acquisto con una maggior attenzione alla sostenibilità ed alla responsabilità sociale. CAES dà così ai giovani la possibilità di accedere a prezzi accessibili, con scontistiche dedicate e applicando il principio di mutualità, al prodotto “Più Protetto Infortuni” di Assimoco, allargando le polizze rivolte alla persona e alle famiglie. Inoltre per i clienti ed i soci di Banca Popolare Etica è previsto un ulteriore sconto del 5%.

Si tratta di una polizza individuale annuale con copertura h24, sia durante lo svolgimento dell’eventuale attività lavorativa che durante la vita personale al di fuori del lavoro, che copre invalidità permanente (con l’applicazione di una franchigia del 3%), decesso, diaria da ricovero e spese mediche, disponibile sia in forma “standard” che “plus”, con un aumento dei massimali assicurativi.


“Piùprotetto infortuni under 35” tutela la persona dalle conseguenze dirette ed esclusive di un infortunio o di una malattia con postumi invalidanti permanenti. È assicurato l’infortunio, cioè l’evento dovuto ad una causa fortuita, violenta ed esterna che produca delle lesioni fisiche obiettivamente constatabili.

Un prodotto che mette al centro la persona fornendo una tutela assicurativa affinché di fronte ad un’eventuale disagio la persona sia in grado di affrontare l’imprevisto con gli strumenti giusti.

Caes BannerICC 2021 Animato

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Il prossimo progetto potrebbe essere il tuo!

Ogni giorno parliamo di uno dei migliaia di progetti che costellano il nostro paese. Vorremmo raccontarne sempre di più, mappare tutte le realtà virtuose, e magari anche la tua, ma per farlo abbiamo bisogno che ognuno faccia la sua parte.

Articoli simili
DeltArte: l’antico mestiere del traghettatore rivive grazie alla streetart
DeltArte: l’antico mestiere del traghettatore rivive grazie alla streetart

Anche nell’anno del Covid ci sono aziende che hanno trattato bene gli stagisti
Anche nell’anno del Covid ci sono aziende che hanno trattato bene gli stagisti

L’Altro Spazio, il locale inclusivo dove si servono diversità e cultura
L’Altro Spazio, il locale inclusivo dove si servono diversità e cultura

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Sea-ty e le reti fantasma: “Liberiamo i fondali dalle attrezzature da pesca abbandonate”

|

Nasce il Badante agricolo di comunità che aiuta le persone anziane nella cura dell’orto

|

L’apprendimento non va in vacanza: cronaca di un’estate da homeschooler

|

Caltanissetta ricorda i “carusi di Sicilia”, i piccoli schiavi delle miniere di zolfo

|

Paolo Rumiz: i viaggi e la riscoperta dei monti naviganti

|

Sensuability: per uscire vivi, gioiosi e gaudenti dalla morsa dei tabù – Amore Che Cambia #18

|

Alla facoltà di infermieristica gli studenti imparano la gentilezza