31 Lug 2020

Netural Walk, una camminata consapevole nella storia della Basilicata

Scritto da: Redazione

Torna anche quest'anno la Netural Walk, la camminata organizzata da Casa Netural per scoprire in maniera lenta, consapevole e responsabile i territori meno conosciuti del sud Italia. L'edizione 2020 porterà i partecipanti porterà alla scoperta della Val D'agri, una zona della Basilicata segnata dalle ferite dei pozzi petroliferi, ma anche ricca e rigogliosa, piena di verde, storia e comunità.

Salva nei preferiti

Giunta alla sua ottava edizione, torna anche quest’anno, puntuale ad agosto, la Netural Walk, la “camminata emozionale e antropologica” di Casa Netural. L’idea che sta alla base dell’iniziativa è quella di creare un tipo di viaggio alternativo al turismo “mordi e fuggi”, una camminata ecologica, tutta a piedi o utilizzando mezzi locali, occasione di ispirazione ed esplorazione territoriale, in cui i protagonisti sono i paesi e le persone che li abitano, le loro storie, le loro passioni, i loro sogni e le loro solitudini.

Come funziona la Netural Walk

I camminatori che si iscrivono alla Netural Walk percorrono mulattiere, antichi sentieri, percorsi rupestri, a piedi o a bordo di mezzi locali. Si entra nei luoghi in punta di piedi e senza alcun intento di invasione o colonizzazione delle realtà attraversate.

Si dorme in tenda o presso rifugi, palestre, o altre strutture messe a disposizione dai comuni visitati e si mangia con le comunità locali assaporando i sapori autentici e tradizionali. Il bagaglio è leggero, uno zaino con tutto il necessario per camminare, un kit di stoviglie lavabili ed ecologiche che non inquinino l’ambiente.

Il programma dell’edizione 2020

Dopo aver esplorato la collina materana, la Val Sarmento, il Vulture melfese, i paesi Arbereshe lucani e il confine tra Basilicata e Calabria, il 2020 sarà l’anno della Val D’Agri, una zona “segnata” dalle ferite dei pozzi petroliferi, ma anche ricca e rigogliosa, piena di verde, storia e comunità.

Dal 26 al 30 agosto 2020, grazie alla guida di Isabella Abate, i camminatori attraverseranno il Parco dell’Appennino Lucano – Val d’Agri e Lagonegrese incontrandone le comunità, i sapori e i paesaggi mozzafiato.

Sulle orme dei Monaci Bizantini, i camminatori attraverseranno la Timpa di S. Oronzo, i luoghi della nidificazione della cicogna nera e la comunità dei pipistrelli, esploreranno le faggete, osserveranno le orchidee, degustando il famoso Canestrato di Moliterno, i tartufi tipici della zona, e i fagioli di Sarconi.

netural walk

L’incontro con le comunità locali, come ogni anno, sarà l’occasione per entrare nelle case dei cittadini, nelle storie di famiglia e nei racconti senza tempo che ogni paese porta con sè. La Netural Walk si conferma ogni anno la migliore opportunità di scoperta della LUCANIA, senza filtri e senza retorica, un modo diretto e autentico di esplorazione collettiva e condivisa dei luoghi.

Informazioni per partecipare

La quota di partecipazione è di 500 euro e include pasti, esperienze, e pernottamento. Per il primo anno, a causa del Covid e, dunque, per ragioni di maggior sicurezza, si dormirà in B&b, affittacamere e agriturismi. La quota non include viaggio di andata e ritorno per raggiungere il punto di incontro e ripartenza. Per chiedere informazioni e manifestare il proprio interesse inviare una mail a casa@benetural.com.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Il volontariato che fa scoprire il mondo: la storia di Emily, giovane wwoofer
Il volontariato che fa scoprire il mondo: la storia di Emily, giovane wwoofer

Turismo delle radici in Calabria. Speriamo non diventi l’ennesimo parco giochi
Turismo delle radici in Calabria. Speriamo non diventi l’ennesimo parco giochi

Garden sharing: alle radici del fenomeno che può rivoluzionare il turismo in Italia
Garden sharing: alle radici del fenomeno che può rivoluzionare il turismo in Italia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Biden si è ritirato dalle presidenziali Usa! Che succede adesso? Chi è Kamala Harris? – #968

|

In viaggio con Cosy for you: esplorare Napoli non è mai stato così semplice

|

Ramona Bavassano: “Le soluzioni per affrontare la siccità stanno in una gestione comunitaria dell’acqua”

|

Ultima Generazione e la crisi ambientale: ecco perché è giusto sostenere chi fa attivismo per il clima

|

Anche Parma ha la sua Comunità Energetica: è un nuovo passo verso la vera transizione

|

Alla ricerca del libero arbitrio tra microbioma, epigenetica e spiritualità – A tu per tu + #18

|

Forest School Pianfei: un “asilo nel bosco” aperto al mondo

|

Caccia alle foche: l’UE pensa di riaprirla per le pressioni delle lobby

string(9) "nazionale"