23 Lug 2020

Un viaggio in camper per raccontare la Sicilia che Cambia

Scritto da: Redazione

Selena Meli e Gabriele Giannetto, referenti siciliani di Italia che Cambia, stanno per partire per un viaggio in camper per incontrare, raccontare e mappare la Sicilia che Cambia. Il tour prenderà il via il 27 luglio e si concluderà il 7 agosto a Palermo, dopo un fitto itinerario alla scoperta delle bellezze e delle realtà virtuose siciliane.

Un viaggio in camper – dal 27 luglio al 7 agosto – per raccontare, mappare e mettere in rete le realtà virtuose che esistono sul territorio siciliano. Ad inaugurare il tour sarà un grande evento al Giardino delle Biodiversità, a Costa Saracena (tra Catania e Augusta), una comune dove vivono e lavorano insieme persone di origini e culture diverse legate dalla volontà di coltivare in maniera naturale.

giardino della biodiversita
Il Giardino delle Biodiversità

Selena Meli, community manager del progetto in Sicilia e Gabriele Giannetto, da diversi anni penna di Italia che Cambia, partiranno per un tour di due settimane che attraverserà in lungo e largo la Sicilia, per intervistare e incontrare a tu per tu le realtà che si spendono ogni giorno per costruire il cambiamento.

«Dopo l’esperienza del 23 febbraio che ha riunito circa sessanta persone a Pergusa abbiamo sentito l’esigenza di rimetterci in moto e dare voce ai progetti meravigliosi che abbiamo in parte toccato con mano proprio in quella domenica di febbraio – spiega Selena Meli, community manager del progetto – Il lockdown ci ha costretti a bloccare le iniziative nate in quell’occasione, ma l’entusiasmo è rimasto vivo. Adesso che le restrizioni si sono allentate vogliamo ripartire da quei progetti meravigliosi e da tanti altri che ci hanno segnalato o che abbiamo noi stessi incontrato nel nostro cammino».

Anche Gabriele Giannetto, entusiasta del progetto, racconta: «In questi anni abbiamo lavorato in modo silenzioso, ma è il momento di coglierne i frutti. Il tour è il modo perfetto per creare relazioni, riconoscerci, fare rete e dare il via al portale regionale. Non vediamo l’ora di raccontarvi le bellezze siciliane».

sicilia per articolo

Il tour partirà da Augusta per proseguire poi verso Siracusa, Noto, Avola, Vendicari e giungere a Catania e le pendici dell’Etna, farà sosta a Messina e i suoi dintorni, attraverserà le Madonie e terminerà a Palermo.

La serata di inaugurazione sarà ospitata dal Giardino della Biodiversità, il 27 Luglio. Sarà una giornata di festa che inizierà il pomeriggio con laboratori creativi aperti a tutti e tutte. In serata è previsto un momento di condivisione per la presentazione dei progetti di Sicilia che Cambia e Ficos. A seguire apericena nel bar del Giardino e un concerto a cura di Beyourconcert. La serata si concluderà con un dj set a cura di Gabriele Giannetto, in arte CSS, sulle note African, Brazilian e Tropical gems.
Vi aspettiamo!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

Grazie a te questo contenuto è gratuito!

Dal 2013 i nostri contenuti sono gratuiti grazie ai nostri lettori che ogni giorno sostengono il nostro lavoro. Non vogliamo far pagare i protagonisti delle nostre storie e i progetti che mappiamo. Vogliamo che tutti possano trovare ispirazione nei nostri articoli e attivarsi per il cambiamento.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

multi right arrow

ATTIVATI

Articoli simili
Il Cammino di Dante in Casentino
Il Cammino di Dante in Casentino

“Più camminiamo, più alberi piantiamo lungo la via Francigena”: la missione degli Psicoatleti
“Più camminiamo, più alberi piantiamo lungo la via Francigena”: la missione degli Psicoatleti

Educazione ambientale a 2650 metri di altitudine: benvenuti al rifugio Pagarì!
Educazione ambientale a 2650 metri di altitudine: benvenuti al rifugio Pagarì!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Milarepa, il collettivo che recupera i muretti a secco liguri

|

Vinokilo, il mercato circolare di abiti usati venduti al chilo

|

Piantare alberi salverà il mondo, ma attenzione a come lo fate

|

Lightdrop, la piattaforma che sostiene relazioni e territorio, cerca collaboratori

|

Ballottaggi: e ci ostiniamo a chiamarla maggioranza! – Aspettando Io Non Mi Rassegno #4

|

Famiglie Arcobaleno: Leonardo e Francesco, storia di due papà – Amore Che Cambia #28

|

Nasce il libro che racconta gli ecovillaggi italiani: uno strumento per cambiare vita