Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
5 Ott 2020

Promuovere felicità e benessere: un workshop per studenti e cittadinanza

Felicità e benessere sono termini molto utilizzati, in modo non sempre pertinente, e spesso perdiamo di vista il loro più profondo significato. A Torino, il 23 ottobre, il Dipartimento di Psicologia e il Movimento Mezzopieno organizzano un workshop dedicato a studenti e cittadini, per affrontare il tema del benessere e della felicità.

Partire da una concezione scientifica e presentare i risultati che le scienze, in particolare psicologiche, hanno prodotto sul tema della felicità e del benessere. Questo è l’obiettivo del corso “Promuovere felicità e benessere: contesti e strumenti” che si terrà venerdì 23 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 18.30.  

Proposto da Angela Fedi del Dipartimento di Psicologia e dal Movimento Mezzopieno, è pensato per promuovere lo scambio interdisciplinare, non soltanto presentando contenuti provenienti da discipline diverse, ma favorendo il dialogo e la riflessione congiunta di studenti afferenti a vari corsi di laurea legati a professioni che, in maniera più o meno diretta, incidono sul benessere delle persone. Parte del workshop sarà inoltre dedicata alla sperimentazione di alcune tecniche volte al miglioramento del proprio benessere.

Vuoi cambiare la situazione
dell'educazione in italia?

ATTIVATI

Il workshop e i relatori

I destinatari saranno un massimo di 80 studenti/studentesse afferenti ai corsi di laurea triennali e magistrali di Unito (Dipartimenti di Psicologia e di CPS, Economia e Statistica, Neuroscienze, Studi Umanistici, Scienze Mediche, Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche). I partecipanti potranno seguire in modalità “in presenza”, oppure da remoto e gli interventi in plenaria verranno trasmessi in diretta streaming sul canale di UniTo e saranno dunque aperti anche alla cittadinanza. Il workshop prevede lezioni frontali (anche condotte da remoto), presentazione di esperienze, discussioni e lavoro in gruppo, componenti esperienziali.

I Relatori saranno docenti afferenti a vari dipartimenti di UniTo e di altri importanti atenei italiani, professionisti che operano in vari settori (ambiente, educazione, famiglia, organizzazioni aziendali, comunità, comunicazione) e sarà presente un docente della Berkeley University, che terrà il suo contributo in teleconferenza. I lavori di gruppo vedranno la partecipazione di Davide Tamagnini (maestro), Gianluca Gobbi (giornalista radiofonico), Alessandro Mercuri (progetto Felicità Civica), Alice Franchina (KCity – Rigenerazione Urbana), Gabriella Rosone e Nicola Perella (Associazione Nexus), Luca Pereno (Leroy Merlin).

Ai partecipanti provenienti dai corsi di laurea in Psicologia che prenderanno parte ad entrambe le giornate verrà riconosciuto 1 CFU (dietro compilazione di un breve report in formato elettronico). È in corso la richiesta di accreditamento anche per altri corsi di laurea.

Contenuti e programma

Ore 9.00 – 9.30 – saluti istituzionali (Comune di Torino, Dipartimento di Psicologia) e apertura dei lavori

Ore 9.30 – 10.10 – Definire la felicità e il benessere (Prof.ssa Antonella Delle Fave, UniMi) – in remoto

Ore 10.10 – 10.50 – Felicità pubblica (Prof. Stefano Zamagni, UniBo) – in remoto

Ore 10.50 – 11.10 – pausa

Ore 11.10 – 11.50– Uno sguardo altrove (Prof. Salvatore Natoli, UniMiB) – in remoto

Ore 11.50 – 12.30 – Salute, benessere e malessere (Dott. Mirko La Bella, SIPNEI)

Ore 12.30 – 13.30 – pausa pranzo

Ore 13.30 – 14.10 – Ecologia dei fattori di influenza (prof.ssa Norma De Piccoli, UniTo)

Ore 14.10 – 15.40 – Declinare il benessere nei contesti di vita – Presentazione e avvio dei lavori di gruppo (Prof.ssa Angela Fedi, UniTo)

Ore 15.40 – 16.00 – pausa

Ore 16.00 – 16.40 – Il benessere in pratica e il progetto di auto-miglioramento (Mezzopieno)

Ore 16.40 – 18.00 – The science of a meaningful life (Dr. Emiliana Simon-Thomas, University of California, Berkeley) – in remoto

Ore 18.00 – 18.30 – Conclusioni (prof.ssa Daniela Converso, UniTo)

Il corso prevede un inquadramento della tematica attraverso la presentazione di contributi in modalità frontale, cui seguirà un approfondimento sulle declinazioni del benessere e della felicità in ambiti specifici, con la presentazione e discussione di esperienze.

Per maggiori informazioni consultare il sito di Mezzopieno.

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

I “giganti dormienti” del ciclo del carbonio si stanno svegliando? – Io Non Mi Rassegno #240

|

Ragazzi irresponsabili: siamo davvero impotenti di fronte ai cambiamenti climatici? – A tu per tu #7

|

Bambini a contatto con la natura: tutti gli effetti benefici in 10 punti

|

Marco Cappato: “Questa iniziativa può fermare i cambiamenti climatici”

|

La parità di genere ed il linguaggio emotivo siano il cuore di un cambiamento radicale

|

La paura di Lise

|

Il Boschetto: da spazio abbandonato a orto dove si coltivano insieme frutta, verdura e tempo!

|

Covid, scuola e DAD: un sostegno agli studenti in difficoltà per non lasciare indietro nessuno