13 Mar 2023

Vacanza detox, un ritiro immersivo per rigenerare mente, corpo e spirito

Un evento dedicato a chi sente il bisogno di una pausa dalla vita stressata che conducete, se avete voglia di immergervi nella natura dei boschi, di meditare e disintossicare il vostro corpo, la vostra mente e il vostro spirito, ma soprattutto avete voglia di aprirvi a nuovi mondi e trasformazioni. È la vacanza detox organizzata dal Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza, sulle colline romagnole, che si terrà dal 3 al 9 aprile.

Salva nei preferiti

Cesena, Emilia-Romagna - Un’esperienza dedicata alla rigenerazione. Un’opportunità per riconnettersi al ritmo della vita che pulsa da sempre in ogni essere umano. Un momento per concedersi l’opportunità di riconoscere la bellezza del mondo, sia quella che abita dentro di noi sia quella che osserviamo ogni giorno all’esterno. Un’occasione per cambiare direzione, come individui e come popolo. Da lunedì 3 a domenica 9 aprile si terrà al Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza un ritiro immersivo, una vacanza detox per rigenerare mente, corpo e spirito

Stefano Berlini, Giulia Sama, Massimo Forcellini, Francesca Boda, Tommaso Carmenati, Honi Ramosa Paris, Stefano Tomassini, Matteo Pezzano e Beatrice Pacchioni vi aiuteranno a staccare la spina da una vita quotidiana spesso stressante e poco attenta alle esigenze che il nostro corpo richiede. Lo scopo della vacanza infatti è anche quello di consegnare a ogni partecipante “una cassetta degli attrezzi”, delle linee guida concrete per agire nel bene della propria integrità e di quella della collettività.

detox2

«Cerchiamo di introdurre delle pratiche nella nostra quotidianità che ci permettano di essere la migliore forma di noi stessi – commenta Tommaso Carmenati, responsabile area eventi presso Autosufficienza – perché crediamo appunto che una persona migliore automaticamente dia luogo a un mondo migliore».

Movimento biologico, meditazione, yoga, Qi Gong, passeggiate nei boschi sono alcune delle attività che saranno proposte durante il ritiro, mirate a una depurazione del corpo su più livelli. La vita frenetica ci porta a perdere gradualmente ogni legame con la nostra natura, con la biologia e la chimica che lo abitano, con i ritmi e i funzionamenti più profondi del corpo e anche la disintossicazione può diventare una moda e un gioco, una pratica scellerata e pericolosa. È necessario dunque depurarsi in maniera ordinata e precisa, tenendo conto anche dell’esperienza individuale e del vissuto che ciascun corpo porta con sé. 

Esiste una chimica della disintossicazione, il primo livello imprescindibile da cui parte una sana pratica depurativa a livello inorganico (elemento terra), una biologia della disintossicazione ovvero l’insieme dei processi organici e delle reazioni a esso annesse (elemento acqua), un metabolismo della disintossicazione fatto di temperature ed enzimi (elemento fuoco) e infine un elettromagnetismo della disintossicazione, il più sottile e avvincente dei regni della guarigione (elemento aria).

Per guidare un corpo verso la sua più completa depurazione sono necessari passi coerenti, ordinati e consapevoli, rispettosi di ogni fase dell’intero processo e capaci di ripristinare ogni distretto nelle sue componenti più profonde. Secondo Francesca Boda, insegnante di movimento biologico, «il corpo è come un insieme di emozioni che scalpitano, che vogliono dirci qualcosa per salvarci, mentre noi facciamo finta di niente».

Movimento biologico, meditazione, yoga, Qi Gong, passeggiate nei boschi sono alcune delle attività che saranno proposte durante il ritiro

«Inevitabilmente – prosegue Francesco Boda – esso si farà sentire e lo farà in un modo che non è mai troppo gentile, da un banale mal di testa alla cistite a cose un po’ più gravi. Se riusciamo a entrare un po’ più in contatto con noi stessi, con le nostre emozioni e a dialogare meglio col nostro corpo possiamo scongelare molti malesseri che ci accompagnano nella vita di tutti i giorni».

Se avete quindi voglia di trascorrere una Pasqua diversa dal solito, se volete fare un’esperienza significativa che coinvolga il vostro corpo fisico, ma anche la vostra dimensione emotiva, mentale e spirituale in un luogo che nel tempo si è proprio strutturato per facilitare dei processi di evoluzione, di salute e benessere, di consapevolezza e di conoscenza, segnate in agenda la vacanza detox presso il Centro di Ecologia Applicata Autosufficienza. Un primo passo che vi aprirà verso nuovi mondi e nuove consapevolezze e che, se avrete voglia, potrete ulteriormente approfondire e che vi permetteranno di ascoltare e ascoltarvi non solo con la testa, ma anche con la pancia e il cuore.

Qui trovate tutte le informazioni utili per la vacanza detox.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco
Voglia di riconnettersi con la natura? Seguite Il Richiamo del Bosco

Greenatural, il marchio che unisce domanda e offerta di prodotti etici ed ecologici
Greenatural, il marchio che unisce domanda e offerta di prodotti etici ed ecologici

Bombe di semi e draghi: è in partenza un cammino per seminare vita in nome di Fukuoka
Bombe di semi e draghi: è in partenza un cammino per seminare vita in nome di Fukuoka

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Papua Nuova Guinea, la frana, la tragedia e i 2000 morti di cui non si parla – #939

|

Viola Walk Home, l’app che “accompagna” le persone per farle sentire più sicure

|

Riverberi, a Milano il festival della sostenibilità per diffondere il cambiamento

|

Oasi in ospedale WWF, a Palermo il primo spazio verde del progetto

|

Tra le case abbandonate, il cortometraggio ambientato nei vecchi borghi fantasma dell’Appennino

|

Salviamo il fiume Sarno: continua la lotta per la bonifica del fiume più inquinato d’Europa

|

Arriva Equa, l’app che ti dice quanto è sostenibile un prodotto

|

Scalo Sogni: il viaggio in solitaria di Ettore Campana arriva sulle vette del Caucaso

string(9) "nazionale"