21 Dic 2023

Giocattoli usati, a Natale le associazioni promuovono solidarietà e circolarità

Natale può essere un'ottima occasione per promuovere iniziative solidali che abbiano anche un risvolto ecosostenibile. In Sicilia sono tante le iniziative private e di associazioni che a partire dal dono di giocattoli usati parlano di solidarietà ed economia circolare.

Giocattoli dismessi, che giacciono sul fondo di scatole o negli armadi, ancora in ottime condizioni eppure abbandonati perché passati di moda per l’età dei bambini e non più interessanti per ragazzi ormai cresciuti. Il riutilizzo dei giocattoli usati tramite il dono è un’attività non solo solidale ma anche ecosostenibile. Ci sono iniziative che, soprattutto per Natale, acquistano ancora maggior significato e che coniugano la solidarietà con l’attenzione verso l’ambiente.

Riutilizzare i giocattoli infatti, in un’ottica di economia circolare – di esperienze di baratto di giocattoli abbiamo parlato spesso –, allunga la vita del prodotto, tenendolo lontano dai cassonetti ed evitando consumismo, nuovi acquisti e nuova produzione. E a Natale, sono tante le istituzioni e le associazioni siciliane che avviano iniziative di raccolta di giocattoli usati, ma in ottime condizioni, per poi creare pacchetti dono per i bambini in condizioni di disagio, tramite le associazioni che fanno da presidio sul territorio. Ecco quindi qualcuna delle esperienze siciliane che da qualche anno si ripropongono nel periodo natalizio.

Giocattoli usati_Foto di Chris Hardy su Unsplash
Giocattoli usati_Foto di Chris Hardy su Unsplash
RI-GIOCHIA@MO, I GIOCATTOLI USATI DIVENTANO UN DONO SOLIDALE E SOSTENIBILE

Proprio in queste settimane, ad esempio, si rinnova l’iniziativa benefica ideata dalla uno@uno dal titolo Ri-Giochia@mo, che consente il riutilizzo dei giocattoli ancora in ottime condizioni e la loro donazione ai bambini meno fortunati. Si tratta di un progetto benefico e ambientale che coinvolge quattro città siciliane: grazie alla generosità dei bambini delle scuole di Caltanissetta, Catania, Messina e Palermo, alla Croce Rossa di Caltanissetta e Messina e al supporto logistico di Poste Italiane, tanti bambini in occasione della Befana riceveranno i giocattoli di Ri-Giochi@mo.

Ri-Giochi@mo è un progetto a vocazione ambientale, nato come appendice al sistema di certificazione e implementazione della raccolta differenziata per poi trasformarsi in un progetto a più ampia responsabilità sociale. Oggi si pone l’obiettivo di sensibilizzare tutti sull’impatto che determinate azioni, se pur piccole come queste di donare anche solo un giocattolo, possono avere sull’ambiente e in generale sull’essere umano. Il progetto insegna la solidarietà e la sostenibilità. La bellezza di non inquinare – promossa da tante iniziative come, ad esempio, il festival dello scarto – e di donare qualcosa che porterà anche il sorriso in tante famiglie meno fortunate.

Riutilizzare i giocattoli in un’ottica di economia circolare allunga la vita del prodotto tenendolo lontano dai cassonetti ed evitando consumismo

Ri-Giochi@mo quindi è uno strumento socialmente utile in quanto consente anche ai bambini in condizione di disagio sociale ed economico di giocare favorendone il benessere psicofisico e nello stesso tempo evita che i giocattoli, ancora in buone condizioni, vadano a finire tra i rifiuti. Gli oggetti, dopo essere stati verificati e confezionati, saranno donati grazie alla Croce Rossa di Caltanissetta il 6 di gennaio durante la festa delle Befana. A Palermo invece i giocattoli andranno in dono ai bimbi della Kalsa attraverso l’associazione delle artigianelle di Sant’Anna durante la festa “una pentolaccia per papà”.

AL CHRISTMAS VILLAGE TOUR DI PALERMO I BAMBINI DONANO I GIOCATTOLI USATI

Sempre partendo dall’importanza di donare, ma in chiave ecosostenibile, il Christmas Village Tour, per il terzo anno, porta in giro l’iniziativa “dona un giocattolo e regala un sorriso ai bambini bisognosi”. Si tratta di un’iniziativa educativa che coinvolge soprattutto i più piccoli. La carovana itinerante, composta da un villaggio mobile di Babbo Natale, è in viaggio attraverso le principali piazze del Paese con l’obiettivo di diffondere la gioia delle festività natalizie e, allo stesso tempo, sostenere i bambini meno fortunati con il dono di giocattoli usati ma in buone condizioni.

Giochi Usati_donazione giochi usati
Croce Rossa e Poste italiane collaborano per l’iniziativa Ri-giochiamo

In collaborazione con la Croce Rossa Italiana, il Christmas Village Tour è infatti punto di raccolta per giocattoli destinati ai bambini in situazioni di disagio economico. Dopo la tappa a Palermo, il Christmas Village Tour passerà da Napoli, Roma, Piacenza, Milano, Torino per chiudere a Catania. Il villaggio inoltre ospiterà giochi interattivi, intrattenimento natalizio e la possibilità per i visitatori di donare giocattoli nuovi o in buone condizioni. I giocattoli usati raccolti saranno donati alla Croce Rossa Italiana per essere distribuiti a bambini bisognosi.

Questa iniziativa solidale ed educativa coinvolge i bambini accompagnandoli in un percorso di solidarietà e sensibilizzandoli sulla lotta allo spreco e al consumismo sfrenato. I piccoli avranno l’opportunità di donare personalmente un giocattolo in buono stato a Babbo Natale e incaricarlo di consegnarlo a un bambino meno fortunato. Attraverso la donazione di giocattoli, i bambini imparano il valore della generosità e dell’aiuto verso chi è meno fortunato, imparando anche a fare scelte più sostenibili.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Caltanissetta: la “bellezza” innescata dal comitato di quartiere attira progetti di condivisione
Caltanissetta: la “bellezza” innescata dal comitato di quartiere attira progetti di condivisione

A Melpignano una cooperativa di comunità per rendere il borgo sostenibile dal basso
A Melpignano una cooperativa di comunità per rendere il borgo sostenibile dal basso

Grazie al Comitato Pioppo Comune la piccola frazione di Monreale è più viva che mai
Grazie al Comitato Pioppo Comune la piccola frazione di Monreale è più viva che mai

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Ancora sulle elezioni in Sardegna: l’analisi – #887

|

La Tuscia si mobilita per dire “no” al deposito nazionale di scorie radioattive

|

Un parco eolico nel Supramonte: in Sardegna un’overdose di energia destinata ad andare altrove

|

Paola Gianotti: da Helsinki a Parigi in bici per raccontare la ciclabilità

|

Se lo conosci non lo eviti: ecco come mi sono preparata a una settimana di digiuno

|

Martina, Emma e la sindrome di down: a volte “lasciar andare” è un atto d’amore

|

Cosingius: le scarpe tradizionali sarde che si ispirano all’economia circolare – Io Faccio Così #400

|

Riduzione dei rifiuti, riuso e riutilizzo: a Reggio Calabria c’è Fare eco, per un mondo più pulito

string(7) "sicilia"