6 Dic 2012

Cooperazione versus competizione: appunti per un mondo "altro"

Scritto da: Daniel Tarozzi

Chi legge questo blog sa che sono il Direttore Responsabile di un giornale web, il Cambiamento. E’ con grande piacere, […]

Chi legge questo blog sa che sono il Direttore Responsabile di un giornale web, il Cambiamento. E’ con grande piacere, quindi, che segnalo una bella intervista che ho rilasciato a greenMe, in teoria un competitor, in pratica un giornale che – seppur con logiche e poltiche diverse dalle nostre – lavora per la stessa causa.
greenmeSpesso si dice che il medium è il messaggio. Se vogliamo cambiare le cose, dobbiamo farlo cominciando davvero da noi, dal nostro agire, pensare, concepire. E la parola cooperazione deve sostituire sempre più spesso un termine ormai obsoleto: competizione.
La Rete è il concetto chiave su cui costruire un nuovo modello, un nuovo mondo. Rete di relazioni, di contatti, di scambi. Ed ecco che anche in un settore come quello del  giornalismo web ci stiamo confrontando sempre più spesso per cercare di unire le forze anziché concentrarci su ciò che ci differenzia.
Senza dimenticare che, in un sistema sano, le differenze sono ricchezza: la biodiversita permette ai macro-organismi di sopravvivere e prosperare. Diversi spesso – a volte complementari – ma uniti nella costruzione di un mondo “altro”, concepito – appunto – insieme.
Vai all’articolo!

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

multi right arrow

ATTIVATI

Ti interessa questo articolo? Aiutaci a costruirne di nuovi!

Dal 2013 raccontiamo, mappiamo e mettiamo in rete chi si attiva per cambiare l’Italia, in una direzione di maggiore sostenibilità ed equità economica, sociale, ambientale e culturale. 

Lo facciamo grazie al contributo dei nostri lettori. Se ritieni che il nostro lavoro sia importante, aiutaci a costruire e diffondere un’informazione sempre più approfondita.

Vorresti leggere più contenuti come questo? 

Articoli come quello che hai appena letto sono gratuiti e aperti, perché crediamo che tutti abbiano il diritto di rimanere informati. Per questo abbiamo scelto di non nascondere i nostri contenuti dietro paywall, né di accettare contributi da partiti o aziende compromesse. Per continuare a farlo abbiamo bisogno del tuo contributo. Fai la tua parte, aiutaci a costruire un’informazione sempre più approfondita.

Articoli simili
Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia
Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

Il Treno dei Bimbi: il villaggio dove le carrozze dismesse riprendono vita e creano ospitalità
Il Treno dei Bimbi: il villaggio dove le carrozze dismesse riprendono vita e creano ospitalità

Sororitè Bike Ride: 2000 chilometri in bicicletta per osare, rischiare e sensibilizzare
Sororitè Bike Ride: 2000 chilometri in bicicletta per osare, rischiare e sensibilizzare

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Cosa succedeva nel 2012? Dieci cose che sono cambiate (in meglio) negli ultimi dieci anni

|

Da psicologa a Torino a operatrice olistica in val di Vara: la storia di Fulvia

|

Incendi dolosi per spendere poco e fare in fretta: gli speculatori fanno strage di ulivi del Salento

|

Nasce la Scuola Nazionale di Pastorizia per un rilancio delle aree interne e montane

|

Vi spieghiamo la filosofia di NaturaSì, dalla biodinamica al giusto prezzo per i contadini – Io Faccio Così #341

|

Parti con noi alla scoperta della Palermo che Cambia

|

Acqua bene comune, pubblico e sicuro: è ora di agire, prima che sia troppo tardi