23 Mag 2019

Trekking con disabili: insieme si può!

Scritto da: Redazione

Il 22 e 23 giugno, Federtrek organizza "Natura senza barriere", un evento che ha l'obiettivo di promuovere l'inclusione sociale e abbattere le barriere fisiche e culturali che circondano la disabilità nel mondo delle escursioni.

Salva nei preferiti

FederTrek Escursionismo e Ambiente, ente di promozione sociale che raggruppa 35 associazioni escursionistiche, promuove nei giorni  22 e 23 giugno Natura senza barriere, manifestazione dedicata  all’escursionismo condiviso e all’inclusione sociale.

 

Partecipano enti di gestione di aree protette, associazioni e  cooperative in tutto il paese, proponendo, ciascuno sul proprio  territorio, un’iniziativa o un programma culturale che si sviluppi  su uno o più giorni, che preveda almeno un’uscita in ambiente  naturale cui partecipino persone con disabilità. Il messaggio che si  vuole lanciare è che l’escursionismo non può e non deve essere  un’esperienza riservata a pochi.

federtrekObiettivo della manifestazione è promuovere una cultura  dell’inclusione sociale, favorendo il contatto e il dialogo tra  istituzioni, associazioni e cooperative che, per statuto o fini sociali, progettano e organizzano escursioni in natura e le persone  disabili, le loro famiglie, le associazioni e le cooperative che li  sostengono e tutelano i loro diritti.

 

Ben vengano gli investimenti in percorsi e strutture accessibili,  ma, in attesa o in assenza di questi, molto può essere già fatto per  abbattere barriere che sono prima di tutto culturali, partendo da un  semplice ma significativo cambio di visuale.

 

Il sito web dedicato alla manifestazione presenta gli aderenti, veri  protagonisti di questa manifestazione, e le loro iniziative,  evidenziandone il filo conduttore. Ad unire tutti è la voglia di  progettare iniziative, negli stessi giorni, un po’ per riflettere,  un po’ per sperimentare quello che ognuno potrebbe fare in questo  campo.

 

Un messaggio che speriamo arrivi forte e lontano, una rete  destinata a crescere.

 

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”
Cristofero Costanzo: “Tra mandorle e ulivi ho scommesso sull’agricampeggio in Sicilia”

Sport paralimpici: a che punto siamo in Italia? Ne parliamo con Efrem Morelli
Sport paralimpici: a che punto siamo in Italia? Ne parliamo con Efrem Morelli

Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli
Parchi italiani, 15 giorni di cammino per attraversarli e conoscerli

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

A Gaza è l’intelligenza artificiale a scegliere chi sarà ucciso – #918

|

Arte e ricerca al femminile: a Cagliari un stanza tutta per loro, artiste del nostro tempo

|

MAG4, la mutua autogestione piemontese, si schiera contro il mercato delle armi

|

Percorsi Spericolati, continua la formazione per sviluppare progetti innovativi per le aree interne

|

Cosa faresti se finissi su un’isola deserta? Esperimento di filosofia a scuola

|

Val Pennavaire in rete: la nuova e inaspettata zuppa di sasso

|

Gaetano, terapista forestale dei Monti Lattari: “La foresta mi ha guarito”

|

Cuscini Bio, la moda etica e quel giocattolo dentro a una fornitura tessile

string(9) "nazionale"