Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
23 Mag 2019

Trekking con disabili: insieme si può!

Scritto da: Redazione

Il 22 e 23 giugno, Federtrek organizza “Natura senza barriere”, un evento che ha l’obiettivo di promuovere l’inclusione sociale e abbattere le barriere fisiche e culturali che circondano la disabilità nel mondo delle escursioni.

FederTrek Escursionismo e Ambiente, ente di promozione sociale che raggruppa 35 associazioni escursionistiche, promuove nei giorni  22 e 23 giugno Natura senza barriere, manifestazione dedicata  all’escursionismo condiviso e all’inclusione sociale.

 

Vuoi cambiare la situazione
del viaggiare in italia?

ATTIVATI

Partecipano enti di gestione di aree protette, associazioni e  cooperative in tutto il paese, proponendo, ciascuno sul proprio  territorio, un’iniziativa o un programma culturale che si sviluppi  su uno o più giorni, che preveda almeno un’uscita in ambiente  naturale cui partecipino persone con disabilità. Il messaggio che si  vuole lanciare è che l’escursionismo non può e non deve essere  un’esperienza riservata a pochi.

federtrekObiettivo della manifestazione è promuovere una cultura  dell’inclusione sociale, favorendo il contatto e il dialogo tra  istituzioni, associazioni e cooperative che, per statuto o fini sociali, progettano e organizzano escursioni in natura e le persone  disabili, le loro famiglie, le associazioni e le cooperative che li  sostengono e tutelano i loro diritti.

 

Ben vengano gli investimenti in percorsi e strutture accessibili,  ma, in attesa o in assenza di questi, molto può essere già fatto per  abbattere barriere che sono prima di tutto culturali, partendo da un  semplice ma significativo cambio di visuale.

 

Il sito web dedicato alla manifestazione presenta gli aderenti, veri  protagonisti di questa manifestazione, e le loro iniziative,  evidenziandone il filo conduttore. Ad unire tutti è la voglia di  progettare iniziative, negli stessi giorni, un po’ per riflettere,  un po’ per sperimentare quello che ognuno potrebbe fare in questo  campo.

 

Un messaggio che speriamo arrivi forte e lontano, una rete  destinata a crescere.

 

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

Lo stallo israeliano e i rischi dell’accordo Ue-Mercosur – Io Non Mi Rassegno #172

|

Sette produttori locali si uniscono e danno vita a un negozio-laboratorio a Km0

|

Il Filo di Paglia, la prima casa in paglia della Liguria

|

Movement Medicine: affidarsi alla danza per scoprire se stessi

|

IC3 Modena: la scuola digitale in cui luci e colori risvegliano l’anima – Scuola Che Cambia #6

|

Cambiare vita e lavoro, un viaggio responsabile e coraggioso verso la felicità

|

Mille alberi piantati dai cittadini per difendere il territorio

|

Verso un’economia post-covid per il bene comune