Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
28 Gen 2019

A.A. Fantascienza Cercasi: il concorso letterario dedicato alla Luna

Scritto da: Redazione

Un concorso letterario rivolto ai giovani delle scuole secondarie che vuole celebrare i cinquant’anni del primo allunaggio. Il tema dei racconti sarà infatti la Luna. L’iniziativa è patrocinata dal MIUR e ha l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alla letteratura fantascientifica.

Il 2019 è l’anno in cui ricorre il cinquantesimo anniversario dell’allunaggio. Alle 4.57 del 21 luglio 1969 l’uomo mise piede sulla Luna. Gli astronauti Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins (che però rimase in orbita e non ebbe il privilegio di calcare il suolo lunare), l’equipaggio dell’Apollo 11, segnarono la vittoria degli Stati Uniti nella cosiddetta “space race” che aveva infiammato gli anni Cinquanta e Sessanta: la scienza superava la fantascienza.

 

A mezzo secolo di distanza, mentre la sonda cinese Chang’e-4 sta inviando proprio in questi giorni le prime immagini della superficie della faccia oscura della Luna, tra le tante celebrazioni di quell’evento storico, ce n’è anche una che riguarda il mondo dei libri e della scuola. Un concorso letterario che vuole premiare il miglior racconto di fantascienza sul tema “Luna”.

allunaggioLa Pro Loco di Castel Santa Maria di Cascia (PG) promuove infatti la seconda edizione del Concorso letterario “A.A. Fantascienza Cercasi”, realizzato in collaborazione con il MIUR e con il patrocinio di Istituzione Biblioteche di Roma. Il Concorso è intitolato alla memoria di Antonio Albanesi, giornalista e scrittore appassionato di fantascienza, scomparso nel 2014. Il Premio è realizzato con il contributo di Mangialibri, il sito per lettori più seguito in Italia, da oltre dieci anni punto di riferimento per tutti gli appassionati di letteratura, in particolare tra i più giovani.

 

Il Premio – clicca QUI per scaricare il bando – si rivolge alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di primo grado, statali e paritarie, di tutta Italia e nasce dalla volontà della famiglia e degli amici di Antonio Albanesi di diffondere la sua passione per la Fantascienza, la Vita, la Cultura e la Natura, così da trasmetterne l’incessante volontà di raccontarle soprattutto ai più giovani. La partecipazione al Concorso consentirà alle ragazze e ai ragazzi di avvicinare la letteratura fantascientifica attraverso la scoperta dei suoi testi ed autori, a partire dai “padri” del genere in questione fino ad arrivare ai contemporanei. Ai partecipanti saranno presentati testi, video e altri contributi – in occasione di incontri in presenza e/o online – utili ad approfondire la conoscenza del genere fantascientifico sin dalle sue origini.

 

Sul sito www.mangialibri.com è a disposizione una sezione dedicata al Concorso letterario “A.A. Fantascienza Cercasi”. Attraverso questa piattaforma gli studenti partecipanti e i loro docenti potranno consultare sia il materiale relativo all’allunaggio e alle opere di fantascienza che si occupano della Luna, sia un’ampia selezione di articoli su noti scrittori italiani e stranieri di fantascienza. Tale materiale potrà rappresentare un valido ausilio per la realizzazione dei testi proposti.

 

Le studentesse e gli studenti potranno mettersi alla prova mediante la stesura di un testo fantascientifico con cui partecipare al Concorso, che si concluderà con una cerimonia di premiazione il 30 maggio presso Palazzo Merulana, nel corso della quale i giovani autori potranno avere l’opportunità di incontrare scrittori contemporanei. I ragazzi saranno inoltre invitati a partecipare ad un altro concorso per creare la locandina dell’evento di Premiazione! Avranno così modo di potersi esprimere non solo con la scrittura. I testi arrivati in finale, saranno pubblicati in un’antologia che sarà presentata in occasione dell’evento conclusivo. Tutte le opere troveranno riconoscimento e diffusione sul sito www.mangialibri.com, che provvederà ad offrire visibilità al Premio mediante i social network e apposita newsletter.

 

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all’Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un’informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Contribuisci

La crisi del petrolio e la potenza degli oceani – Io Non Mi Rassegno #110

|

Stop agli attendismi: d’inquinamento e di traffico si muore!

|

Un modello di produzione e distribuzione alimentare sostenibile e resiliente

|

Coronavirus e sostegno economico a lavoratori, stagisti e imprese: facciamo il punto!

|

“La salute non è in vendita”: sei richieste per salvare la sanità pubblica

|

“La condivisione ci salverà!”: Gabriele e tutti i volontari dell’emergenza coronavirus

|

Una app per rimettere in pista le piccole botteghe verso una nuova economia

|

Ashoka: la rete degli imprenditori sociali che stanno trasformando il mondo – Io faccio così #285

Copy link
Powered by Social Snap