19 Nov 2021

[Don]Ne Vogliamo Parlare: un futuro sostenibile non esiste senza la parità di genere

Scritto da: Redazione

In un mondo in cui un gravissimo vuoto culturale mette ancora ai primi posti delle tematiche da affrontare quella relativa al gender gap, è difficile immaginare un domani sostenibile, a misura di essere umano. È questa la riflessione alla base di un progetto che verrà lanciato giovedì 25 novembre, Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne.

Ancora oggi, troppo spesso negli stessi corridoi gli uomini sono chiamati “dottori” e le donne “signorine”, gli uomini “avvocato” e le donne “signorine”, gli uomini “architetto” e le donne “signorine”. Sempre nel 2021, a parità di ruolo, mansione e anzianità le donne percepiscono salari inferiori rispetto a colleghi uomini. E questa è solo la punta dell’iceberg.

Quante volte capita di ricevere apprezzamenti per strada solo perché si indossa una gonna? Quante volte donne transgender vengono considerate donne “di serie B”? Quante persone tacciono sentendosi in colpa per abusi subiti (nel senso più ampio del termine) pensando di avere colpe se terzi si arrogano diritti che nessuno ha loro concesso?

parita di genere 1

Fintanto che non ci saranno giustizia sociale e parità di genere, non possiamo ipotizzare un futuro sostenibile. La parità di genere è un traguardo verso cui vi è ancora strada da fare poiché riguarda una questione culturale ben radicata nel nostro sistema.

La parità di genere è un traguardo verso cui vi è ancora strada da fare poiché riguarda una questione culturale ben radicata nel nostro sistema. Il progetto [Don]Ne Vogliamo Parlare elaborato da TerraLab e Change for Planet si pone in linea con l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile n. 5 dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite: il raggiungimento di un’effettiva parità di genere. Esiste infatti un profondo legame tra sostenibilità e uguaglianza: non possono esistere l’una senza l’altra.

Il 25 novembre 2021 verrà divulgato in maniera gratuita tramite i siti web di TerraLab e Change For Planet un documento che speriamo potrà raggiungere più persone possibili e che raccoglie testimonianze di centinaia di donne che sono state oggetto di discriminazione in vari ambiti della vita in virtù del proprio genere.

Il prossimo 27 novembre 2021 a Milano, presso La Nena Ecosocial Bistrò, verrà presentato [Don]Ne Vogliamo Parlare, che TerraLab e Change for Planet hanno sviluppato in occasione della Giornata Mondiale per l’Eliminazione della Violenza Contro le Donne, con l’intento di puntare l’attenzione sul fatto che, nel 2021, l’uguaglianza di genere sia ancora un punto cruciale da raggiungere.

parita di genere

Non sarà la solita presentazione frontale: a seguito del benvenuto si seguirà una formula di speed date a gruppi per cui i partecipanti andranno di tavolo in tavolo, allo scoccare della campanella, e potranno ascoltare le storie e le esperienze di tutte le diverse relatrici, rappresentative di ogni “categoria di donne”. A conclusione, l’intervento di uno psicologo esperto di violenza di genere che ci fornirà strumenti utili ad affrontare determinate situazioni.

Sarà possibile partecipare previa iscrizione nominale mandando una mail a donnevogliamoparlare@gmail.com: il numero limitato di posti condiziona l’iscrizione nominale. La partecipazione prevede una donazione volontaria di 15€ a persona: le donazioni raccolte durante l’evento saranno devolute a Fondazione Soleterre per offrire prestazioni sospese di supporto psicologico in favore di donne vittime di violenza e discriminazione di genere. È possibile contribuire a supporto dell’iniziativa anche attraverso bonifico bancario con la causale “PROGETTO DONNE” al c/c intestato a TerraLab Onlus, IBAN IBAN IT82 W 05034 01742 000000002279. Le donazioni sono deducibili/detraibili.

Articoli simili
Non Una di Meno: “Guerra, patriarcato, giustizia climatica e capitalismo sono legati insieme”
Non Una di Meno: “Guerra, patriarcato, giustizia climatica e capitalismo sono legati insieme”

Cuoche combattenti, il laboratorio culinario dove le donne vittime di violenza riprendono in mano la loro vita
Cuoche combattenti, il laboratorio culinario dove le donne vittime di violenza riprendono in mano la loro vita

Chiara Grasso: “Il dolore che ho attraversato mi ha spinto ad aiutare le coppie che affrontano gravidanze arcobaleno”
Chiara Grasso: “Il dolore che ho attraversato mi ha spinto ad aiutare le coppie che affrontano gravidanze arcobaleno”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Oggi “sciopero creativo” per il clima e per il futuro!

|

La Sicilia Che Cambia: vi raccontiamo cosa sta succedendo sull’isola!

|

Retake scende in campo per il World Cleanup Day: milioni di persone puliscono il territorio

|

Zō trasforma Catania in un centro internazionale della rivoluzione artistica e musicale

|

Andrea di Nebraie: “Sono tornato in val Borbera per far rinascere il territorio”

|

Impresa che cambia: scopriamo gli esempi virtuosi insieme ai loro protagonisti

|

Italia Che Cambia si presenta! Un viaggio lungo dieci anni per raccontare il cambiamento