20 Dic 2019

Far pace con l’acqua – Io Non Mi Rassegno #41

Oggi parliamo di transizione energetica nel Regno Unito, del rapporto fra acqua e guerra ma anche e soprattutto fra acqua e pace, delle proteste in India e Thailandia contro i governi e di due casi che riguardano le multinazionali: non si è presentato un testimone chiave nel processo a Eni e Shell per corruzione e dalle Filippine arriva la notizia che si possono portare in tribunale le corporation per l’inquinamento che producono.

Podcast:

Articoli:

#transizione energetica
The Guardian – Fossil fuels fall to record low proportion of UK energy mix

#acqua #pace
The Guardian – How water is helping to end ‘the first climate change war’ 

#India #proteste
Al Jazeera – Several killed, hundreds held in India citizenship law protests

#Tailandia #proteste
Valigia Blu – Thailandia: da Twitter alla piazza, migliaia di giovani in strada per protestare contro il governo 

#multinazionali #inquinamento
Ciel – Groundbreaking Inquiry in Philippines Links Carbon Majors to Human Rights Impacts of Climate Change, Calls for Greater Accountability

#processo Eni Shell
Valori – Processo OPL245, la corsa al fotofinish per il super-testimone

#mondo #città
Comune-info – Il mondo esplode 
Comune-info – La città si fa ogni giorno 

#immaginazione
Italia che Cambia – Rob Hopkins: “Come sarebbe se mettessimo l’immaginazione al centro?” 

#Don Milani
AltrEconomia – Alice Milani. La dottrina di don Lorenzo Milani

#storia
AltrEconomia – La pratica della storia per diventare umani 

#alberi
GrenReport – Gli alberi come li conosciamo oggi sono comparsi sulla Terra molto prima di quanto si credesse (VIDEO) 

#Natale
Valori – Caro Babbo Natale, portaci un nuovo modello economico. Contro la crisi climatica

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Colombia, polizia fuori controllo – Io Non Mi Rassegno #364

|

Caso o destino? Storia di un ritorno nella Calabria Che Cambia

|

La battaglia di Claudia per salvare le acque curative dalle speculazioni

|

Eticoscienza, per un’etologia applicata alle nuove sfide ambientali

|

Plogging: un gruppo di amiche contagia l’intera città

|

Cose che dovreste sapere (e nessuno vi dice) sul trasferirsi in campagna

|

Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia: l’Italia fa scuola

|

Stella Pulpo: Memorie di una vagina, ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #5