10 Mag 2014

9 maggio 2014 – Si riparte!

Scritto da: Daniel Tarozzi

La vita è davvero strana! Nel settembre 2012 partii per il mio mitivo viaggio il 9, finii la scrittura del […]

La vita è davvero strana! Nel settembre 2012 partii per il mio mitivo viaggio il 9, finii la scrittura del libro il 9 giugno 2013, dopo nove  mesi e per caso, è ancora un 9 (maggio) 2014 il giorno in cui sono ripartito, per di più alle 9 di sera!

 

Prima notte in camper...

Arrivati a bolzano alle 2,10 stanchi morti
ma pronti per il primo giorno di incontri!


Ora sono le 3 di notte e siamo giunti a Bolzano. Questa volta viaggio in compagnia di Andrea Degl’Innocenti, che i nostri lettori conoscono bene, e di Caterina e Annissa. Caterina ci aiuterà a promuovere i nostri contenuti nelle varie presentazioni, mentre  Annissa realizzerà con me i video.

 

Partire è sempre una grande emozione per me. Mi ritrovo in questo camper, in compagnia, ma anche solo con me stesso. Mentre scrivo gli altri dormono e io rivivo emozioni antiche.

 

Domani avrà inizio la grande danza. 45 giorni in giro, 45 incontri, centinaia di persone, nuove storie da documentare, una rete da costruire e un obiettivo ambizioso ma fondamentale da raggiungere: 30.000 euro di raccolta fondi per  dare vita al portale su base regionale che ci permetterà di rendere visibile questa meravigliosa Italia che Cambia.

 

Vi spiegherò meglio nei prossimi giorni. Ora vado a dormire. Vi lascio invitandovi a guardare il nuovo sito! www.italiachecambia.org e a leggere i primi materiali sul viaggio.

 

Eccoli (il primo contiene anche il calendario):

 

Italia che cambia… in tour!

 

Un nuovo viaggio: parte il tour dell’Italia che Cambia!

 

In viaggio con noi!

 

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Ecotono collettivo endemico: “Le esperienze in natura in compagnia sono ancora più belle”
Ecotono collettivo endemico: “Le esperienze in natura in compagnia sono ancora più belle”

Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione
Max e il suo bed and breakfast Döit, dove l’accessibilità è sinonimo di inclusione

Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”
Elisabetta, blogger di viaggio: “Dopo aver girato il mondo da sola ho deciso di concentrarmi sul turismo lento”

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Il governo olandese vuole chiudere gli allevamenti intensivi, fra le proteste – #627

|

Basta una Zampa: dopo il Covid i “dottori a quattro zampe” tornano a portare sollievo ai piccoli pazienti

|

GivingTuesday, oggi in oltre 80 paesi si celebra il “martedì del dare”

|

Circ’Opificio: disciplina, impegno e condivisione arrivano nei quartieri più emarginati grazie alle arti circensi

|

Abbiamo ribaltato l’Italia!

|

Remedia: erbe medicinali e alberi per la cura del corpo e per una vita più consapevole – Dove eravamo rimasti #6

|

Al suo esordio Dalen canta Crotone, le sue alluvioni e l’urgenza di non tacere

|

Sopravvivere alla crisi della democrazia (e creare alternative) – A tu per tu + #1