7 Apr 2022

La transizione energetica in Germania? La fa Energieagentur attraverso l’educazione climatica nelle scuole

In Germania la transizione energetica è una cosa seria. Con lo scopo di studiare idee e buone pratiche interessanti – da importare anche in Italia, perché no? – vi parliamo dell'iniziativa portata avanti da Energieagentur in Baviera, finalizzata a introdurre l'educazione climatica nelle scuole locali nell'ambito di un progetto più ampio denominato Clim@venture.

ENGLISH VERSION

A inizio marzo ci siamo ritrovati in un villaggio tedesco della Baviera, Seeshaupt, per progettare con alcuni partner europei un programma di educazione climatica nelle scuole chiamato Clim@venture. Oggi vogliamo presentarvi uno di questi partner, Energieagentur, che ha organizzato questo primo incontro. Per farlo abbiamo intervistato Angelika Bachmann, che rappresenta l’organizzazione all’interno del progetto.

La breve videointervista è in inglese, ma potete attivare i sottotitoli in italiano per una migliore comprensione. Il nome completo dell’organizzazione è Energieagentur Ebersberg-München, ovvero Agenzia dell’Energia di Ebersberg-München, con quest’ultimo che è una cittadina nei pressi di Monaco.

Come ci spiega Angelika, «l’organizzazione riceve finanziamenti pubblici per supportare i cittadini, le comunità e le imprese nel cambiare fornitura di energia e prendere parte alla transizione energetica di tutta la regione». Come? Principalmente attraverso workshop, seminari e consulenze tecniche perlopiù gratuite, ma con la possibilità per gli utenti di accedere a consulenze più personalizzate e approfondite a pagamento, sia online che offline.

Ma non solo. Un aspetto molto interessante è quello educativo, rappresentato proprio da Angelika. Negli anni si è costituita una vera e propria rete di scuole, chiamate scuole del clima, che portano avanti progetti di educazione climatica assieme a Energieagentur. L’organizzazione aiuta studenti e insegnanti a sperimentare e verificare con i propri occhi in cosa consiste il cambiamento climatico e perché avviene, attraverso un percorso fatto di esperimenti in classe e lezioni dedicate.

«Abbiamo una sorta di brand per questa educazione climatica chiamato Transizione energetica in scatola che è letteralmente una scatola all’interno della quale studenti e insegnanti trovano tutto il necessario per fare degli esperimenti».

ENERGIEAGENTUR E CLIM@VENTURE

All’interno del progetto Clim@venture, Energieagentur porta il suo know how nel campo dell’educazione climatica, la sua rete di circa 20 scuole e, ovviamente, il box per fare gli esperimenti.

Clim@venture 1.5 è un progetto che promuove l’educazione climatica orientata all’azione nelle scuole di tutta Europa, ideato e realizzato da Changemaker (Svezia), Energieagentur (Germania), Italia che Cambia (Italia) e Forum ViA (Austria), co-finanziato dall’Unione Europea nel contesto del partenariato di cooperazione Erasmus Plus – KA2.

Per avere un quadro più completo dell’importanza del contrasto al cambiamento climatico, leggi anche gli articoli di The Climate Route ASP.

Si è costituita una vera e propria rete di scuole, chiamate scuole del clima, che portano avanti progetti di educazione climatica

ENGLISH VERSION

At the beginning of March we met in a German village in Bavaria, Seeshaupt, to plan with some European partners a climate education program in schools called Clim@venture. Today we want to introduce you to one of these partners, Energieagentur, who organized this first meeting. To do so, we interviewed Angelika Bachmann, who represents the organization within the project.

The full name of the organization is Energieagentur Ebersberg-München, or Ebersberg-München Energy Agency, with the latter being a town near Munich. As Angelika explains, “the organization receives public funding to support citizens, communities and businesses in changing energy supply and take part in the energy transition of the whole region.” How? Mainly through workshops, seminars and technical consultations (mostly free, but with the possibility for users to access more personalized and in-depth consultations for a fee), both online and offline.

But that’s not all. A very interesting aspect is the educational one, represented by Angelika. Over the years a real network of schools, called climate schools, has been established, which carry out climate education projects together with Energieagentur.

The organization helps students and teachers experience what climate change is and why it’s happening, through a journey of classroom experiments and dedicated lessons. “We have a kind of brand for this climate education called ‘Energy Transition in a Box,’ which is literally a box inside which students and teachers find everything they need to do experiments.”

ENERGIEAGENTUR AND CLIM@VENTURE

In the Clim@venture project, Energieagentur brings its know-how in climate education, its network of about 20 schools and, of course, the box to do experiments.

Clim@venture 1.5 is a project that fosters action-oriented climate education in schools across Europe designed and implemented by Changemaker (Sweden), Energieagentur (Germany), Italia che Cambia (Italy) and Forum ViA (Austria), co-financed by the European Union in the context of the Erasmus Plus – KA2 – Cooperation Partnership.

Per commentare gli articoli abbonati a Italia che Cambia oppure accedi, se hai già sottoscritto un abbonamento

Articoli simili
Il 2022 è stato l’anno nero degli eventi climatici estremi in Italia
Il 2022 è stato l’anno nero degli eventi climatici estremi in Italia

Plant Based Treaty: cambiamo la nostra alimentazione per combattere la crisi climatica
Plant Based Treaty: cambiamo la nostra alimentazione per combattere la crisi climatica

Da Bologna a Milano, le azioni per la giustizia climatica continuano a scuotere l’Italia
Da Bologna a Milano, le azioni per la giustizia climatica continuano a scuotere l’Italia

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace

Myanmar, le responsabilità dell’occidente a due anni dal golpe – #663

|

“Mi sono trasferita in campagna per dedicarmi alla terra: qui il tempo passa in modo diverso”

|

Dagli scarti del cacao ai fogli: una nuova carta ecologica sbarca a Genova

|

Il messaggio di nonviolenza di Ghandi settantacinque anni dopo

|

Monte San Primo: i cittadini si mobilitano per salvare la montagna dal business del turismo

|

Capra Libera Tutti, il santuario che salva gli animali dal mattatoio e diffonde la cultura del rispetto

|

Il nuovo progetto discusso dello Ski Dome a Cesana: una pista da sci anche in estate?

|

Bici&Radici: fiori e biciclette per portare bellezza nella metropoli