8 Mag 2020

Ha senso quantificare i costi dei cambiamenti climatici? – Io Non Mi Rassegno #133

Un nuovo studio cinese sui cambiamenti climatici quantifica in 790mila miliardi di dollari le perdite per l’economia mondiale se non agiremo per contrastare i cambiamenti climatici. Ma ha senso quantificare economicamente i danni dei cambiamenti climatici? O fa parte della stessa mentalità che ha causato il problema? Un secondo studio, pubblicato su Science, mostra invece un nuovo, preoccupante, ciclo di retroazione positivo legato all’aumento delle piogge nelle fasce tropicali. Parliamo anche dell’ecobonus 2020 e del dibattito, che prosegue infuocato, sul nuovo documentario di Michael Moore.

Articoli:

#clima #studi
Valori – Clima, non agire potrebbe costarci 790mila miliardi di dollari
Science Daily – Wetter climate is likely to intensify global warming

#decreto maggio #ecobonus
Quotidiano.net – Ecobonus-casa, ecco i lavori a costo zero: la guida
Ansa – Costa, 125 milioni per bonus bici nel Decreto Maggio

#Covid-19 #inquinamento
Valigia Blu – COVID-19 e inquinamento: cosa si sa per certo, cosa non si sa ancora, cosa fare con quello che si sa

#Recovery Fund
Altreconomia – Recovery Fund, Bce, debito: l’Italia può rimanere in piedi, forse

#capitalismo
Milano Finanza – Perché il sistema capitalistico è praticamente morto

#inquinamento #fiume Sarno
Lifegate – Perché la protezione del fiume Sarno è un interesse di tutti

#dibattito #Michael Moore
Rolling Stone – ‘A Bomb in the Center of the Climate Movement’: Michael Moore Damages Our Most Important Goal (Bill McKibben)
The Hill (Youtube) – Michael Moore, filmmakers respond to criticism of new bombshell environmental film (Michael Moore)
The Guardian – How did Michael Moore become a hero to climate deniers and the far right? (George Monbiot)

Stiamo perdendo la capacità di sognare eppure l’Italia è costellata di straordinarie esperienze di cambiamento! 
Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana. 
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Grazie per contribuire all'Italia che Cambia

Mentre gran parte dei mass media sceglie di non mostrare i cambiamenti in atto, noi scegliamo un'informazione diversa, vera, che aiuti davvero le persone nella propria vita quotidiana.
Chiediamo il tuo contributo per cambiare l’immaginario e quindi la realtà!

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

La questione del bacio non consensuale a Biancaneve – Io Non Mi Rassegno #363

|

Cose che dovreste sapere (e nessuno vi dice) sul trasferirsi in campagna

|

Riutilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia: l’Italia fa scuola

|

Stella Pulpo: Memorie di una vagina, ieri, oggi e domani – Amore Che Cambia #5

|

Futuro Sospeso: riattivare le vecchie ferrovie per rilanciare le aree interne

|

Tassare l’economia del distanziamento, per un mondo d’incontri

|

Giornata Mondiale della Decrescita: una buona vita per tuttə!

|

Santa Rosalia: a Palermo un festino alternativo per animare le periferie