Informarsi
conoscere
agire

italia che cambia
29 Ott 2019

Online il nuovo sito di Italia che Cambia!

Dalla Rassegna Stampa alle Favole, attraversando inediti Percorsi del Cambiamento e sperimentando azioni e strumenti per un PianetaFuturo. Con immenso entusiasmo lanciamo ufficialmente il nuovo sito di Italia che Cambia e vi presentiamo tutte le novità da oggi online.

È passato poco più di un anno da quando ci siamo trovati all’Isola d’Elba e abbiamo immaginato e disegnato il futuro del nostro progetto giornalistico. Rientrata da quella ispirante riunione al mare, la redazione ha iniziato a costruire, grazie al prezioso supporto del team web, il nuovo sito di Italia che cambia e oggi, dopo mesi di intenso lavoro, ve lo presentiamo con immenso entusiasmo!

Completamente rinnovato nella grafica, il sito è pensato per rendere più efficace ed immediata la fruizione dei nostri contenuti giornalistici. In linea con la missione che anima Italia che Cambia sin dalla sua nascita, al centro della nostra narrazione troverete le realtà virtuose e innovative del nostro Paese e quel forte richiamo all’azione individuale e collettiva che da sempre contraddistingue il nostro progetto.

La redazione di Italia che Cambia riunita presso la Fondazione Baracchi in Casentino (Toscana)

Vi proporremo quindi ancora i nostri Meme e le nostre videostorie Io faccio così, consapevoli che le esperienze che sinora vi abbiamo presentato sono solo un assaggio della miriade di esempi positivi che costellano l’Italia (e il mondo!). Ogni contenuto ed ogni tematica rimanda da oggi in modo più forte e chiaro alle azioni che ognuno di noi può compiere per attivarsi concretamente in ogni settore della società.

Ridisegnando il nostro progetto abbiamo pensato di estendere il racconto oltre i confini italiani – quelli disegnati nella nostra Mappa – e oltre il linguaggio giornalistico. A partire da oggi vi proponiamo quindi spunti e contenuti inediti per scoprire il mondo con occhi nuovi e sperimentare il cambiamento attraverso vie nuove.

La prima novità che vi presentiamo è #IoNonMiRassegno, la Rassegna stampa quotidiana curata dal nostro Andrea Degl’Innocenti che ogni mattina alle 10, in 10 minuti, presenta e commenta le notizie più interessanti della giornata. L’obiettivo è quello di aggiornare i nostri lettori su cosa accade nel mondo, offrendo spunti di riflessione su ciò che leggiamo (o non leggiamo) sulle prime pagine dei giornali.

Con grande emozione vi annunciamo un contenuto assolutamente nuovo per Italia che Cambia e non solo: “Una favola può fare”, la rubrica mensile curata da Emanuela Sabidussi con racconti e favole per dialogare con il bambino o la bambina che è dentro di noi e per continuare a sognare!

Inediti e insoliti Percorsi del Cambiamento saranno inoltre avviati nelle prossime settimane insieme a nuove Campagne periodiche che via via porranno l’attenzione sulle principali tematiche del presente, cercando di proporre soluzioni e alternative alle questioni più critiche dell’attualità.

Nei prossimi giorni attiveremo nuove funzioni e strumenti, risolvendo eventuali errori che in questi primi giorni di lancio potremmo riscontrare. Ci scusiamo in anticipo e vi invitiamo e restare sintonizzati per non perdervi le novità in arrivo!

Come affermato nel nostro Chi Siamo, Italia che Cambia intende inoltre declinare a livello locale ciò che dalla sua nascita fa su scala nazionale. Grazie alle esperienze maturate in Casentino e Piemonte, abbiamo ora deciso di ottimizzare la struttura dei nostri siti. Da una parte il giornale locale, che diventa una sezione del giornale nazionale Italia che Cambia, in modo da valorizzare al meglio il racconto dei territori anche al di fuori dei confini regionali; dall’altra gli strumenti della community, che da oggi possono ampliarsi grazie ad una nuova piattaforma dedicata: PianetaFuturo.

È stato avviato intanto il percorso verso Liguria che Cambia dove al momento non abbiamo una redazione locale ma è già attivo un portale dedicato che può permettere agli utenti di mappare e segnalare progetti sul territorio.

A distanza di sette anni dalla partenza di Daniel Tarozzi per il suo viaggio nell’Italia che Cambia e a sei anni dalla nascita di questo ambizioso progetto giornalistico, ripartiamo dunque con una nuova veste grafica, nuove sigle, contenuti inediti, tanti obiettivi futuri ma un’unica mission, quella che sin dal principio ci guida: raccontare, mappare, facilitare e mettere in rete le migliori esperienze di cambiamento ecologico e sociale del nostro Paese.

Per questo sito rinnovato e per il nostro nuovo inizio… GRAZIE a tutta la redazione, al team web (Luca Asperius, Paolo Tiozzo, Radeesh Servino), ai partner e collaboratori di Italia che Cambia, ai sostenitori e ai nostri lettori che, sempre più numerosi e appassionati, ci confermano che siamo sulla strada giusta e ci infondono ogni giorno la carica e l’entusiasmo per affrontare nuove sfide e aggiungere nuovi tasselli al nostro ambizioso progetto!