4 Mag 2021

Rinaturare il Po è possibile? – Io Non Mi Rassegno #361

Un piano d’intervento sul Po presentato dal WWF è stato inserito nel Pnrr con un investimento di ben 360 milioni di euro. Cosa prevede e come intende rinaturare il corso fluviale? Una nave carica di grano avariato è ferma nel porto di Bari. Si tratta di grano proveniente dagli Usa che potrebbe contenere una specie alloctona di “carie del grano”, di cui si teme la diffusione in Italia. Nelle Marche viene fermato il progetto di costruzione di un maxi allevamento intensivo di polli Fileni.

Articoli:

#Po
GreenReport – Wwf: la rinaturazione del Po è un grande progetto del Pnrr per la biodiversità

#allevamenti
GreenMe – Il mega allevamento intensivo di polli nelle Marche non si farà, la Regione lo blocca

#grano
GreenMe – Cosa ci insegna la nave bloccata a Bari con grano estero contaminato (forse destinato a De Cecco)

#Pnrr
Lifegate – Pnrr, perché potrebbe essere un’occasione sprecata

#Amazzonia
Lifegate – Negli anni 2010 l’Amazzonia brasiliana ha rilasciato più carbonio di quanto ne abbia stoccato

#laghi glaciali
GreenMe – I laghi glaciali sono una bomba ad orologeria pronta ad esplodere (che ha già provocato migliaia di vittime)

#Cina #carbone
Lifegate – La Cina investe sul carbone nonostante le promesse per il clima
GreenReport – Xi Jinping: la Cina deve costruire una civiltà ecologica

#Germania
The Guardian – Polls put German Green party in lead five months before election

#India
il Post – Modi ha perso le elezioni locali in India

#Myanmar
il Post – Otto persone sono state uccise dalle forze di sicurezza in Myanmar, secondo i media locali

#Ciad
GreenReport – Ciad: i militari golpisti sparano sui manifestanti

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

La sola rassegna stampa che non segue l’agenda setting! 

Questa rassegna stampa dal lunedì al venerdì vi tiene informati su quello che succede nel mondo, scegliendo liberamente di non seguire le logiche dell’informazione mainstream. 

È gratuita e disponibile per tutti grazie al contributo di chi crede nel nostro giornale. Fallo anche tu, diventa un attivista digitale e aiutaci a costruire ogni giorno un’informazione diversa, senza filtri, autentica. 

Mappa

Newsletter

Visione2040

Mi piace


Italia che cambia

Sempre più persone, come te, comprendono la necessità di un giornalismo indipendente e costruttivo.
Italia che Cambia è da sempre impegnata nella diffusione di notizie che contribuiscano a costruire un nuovo immaginario sul nostro Paese, fornendo esempi concreti per la transizione verso un mondo migliore. Abbiamo scelto di mantenere le nostre notizie gratuite e disponibili per tutti, riconoscendo l’importanza che ciascuno di noi abbia accesso a un giornalismo accurato e costruttivo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Se ne hai la possibilità contribuisci a Italia che Cambia oggi anche con un piccolo contributo.

Il contributo di ogni lettore, piccolo o grande, ha grande valore ed è essenziale per proteggere l’editoria indipendente.

Il Cile è pronto a rivoluzionare la costituzione! – Io Non Mi Rassegno #371

|

Ossa forti e in buona salute per tutta la vita

|

Fondo Forestale Italiano: compriamo boschi per salvarli dall’abbattimento

|

La ‘ndrangheta non è un alibi, la Calabria può cambiare

|

Jonida Xherri e la sua arte partecipata che unisce i popoli

|

Il ciclo mestruale e il ciclo della vita. Un miracolo che si ripete ogni mese – Amore Che Cambia #5

|

Ammàno: “Torno in Calabria per fare il contadino”

|

Lo sviluppo delle aziende nella transizione ecosostenibile